Giovedì 14 maggio alle 16.00 il Laboratorio Aperto di Modena organizza un talk dedicato al tema “Transmedialità & Storytelling – Come si costruiscono narrazioni in ambiente digitale“, per comprendere come cambia la modalità di raccontare storie grazie alle tecnologie digitali.

La conversazione sarà moderata da Vittorio Iervese (Università di Modena e Reggio Emilia), in dialogo con Roberto Malfagia (Narrative Designer) e Laura Bussi (Sviluppatrice ed esperta di tecnologie digitali).

Siamo esseri narranti: viviamo, e moriamo, di storie. Forse è proprio per questo motivo che non vogliamo mai che le storie finiscano.
Dall’oralità antica alla scrittura, dal racconto per immagini a quello transmediale le narrazioni sono al centro del nostro modo di conoscere e dare forma al mondo. Cosa sta succedendo in questa fase di radicale cambiamento e transizione alle narrazioni? Come si modifica il rapporto tra autore e spettatore? Quali sono le potenzialità che ciascuno di noi ha davanti come narratore digitale e quali strumenti sono a nostra disposizione? Quali sono i pericoli e le insidie del nuovo mondo iper-narrante?
Il talk sarà quindi un’occasione per scoprire i possibili usi e le potenzialità della tecnologia per il racconto multimediale, in relazione a contenuti reali o di finzione.
È possibile seguire il talk su Zoom,  registrandosi al link https://us02web.zoom.us/webinar/register/9015888461698/WN_qAZIx-aYQummyy338PbRvg o partecipando al live sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/laboratorioapertomodena/
Gli speaker
Roberto Malfagia, Narrative Designer (La Jetée) 
Diplomato nel 2004 al Master in tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino, ha insegnato scrittura creativa e sceneggiatura di cortometraggi e ha fondato “La Jetée”, un laboratorio dove si costruiscono storie, dove le tecniche narrative dello storytelling si fondono con le tecnologie digitali e la sfera dei big data. Malfagia ha collaborato su progetti per la narrazione dei beni culturali e fatto parte del progetto di ricerca “Nuovi linguaggi museali” per Fondazione Intesa – San Paolo. Come narrative designer e director ha realizzato documentari interattivi, data driven stories, esperienze di vr e ar. Ha collaborato con le Università degli studi di Parma, Pisa, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Svolge attività didattica di Interactive Narrative per IED Firenze e Polimoda e altri enti. È consulente in Interactive Media e Narrative Design per Manifatture Digitali Cinema – Toscana Film Commission.
Laura Bussi, Sviluppatrice ed esperta di tecnologie digitali
Laureanda magistrale in Informatica all’Università di Pisa, dal 2017 è operatrice museale presso il Museo degli Strumenti per il Calcolo. Nel 2019 inizia la collaborazione come ricercatrice con Inria (Institut national de recherche en informatique et en automatique) per il progetto Software Heritage e come sviluppatrice con LaJetée, con cui realizza due installazioni per Internet Festival, per continuare poi con altri progetti di narrazione interattiva.
Il Moderatore
Vittorio Iervese, Sociologo (Università di Modena e Reggio Emilia) 
Professore Associato in Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia e membro del Centro Interdipartimentale di ricerca sulle Digital Humanities dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (DHMoRe), Vittorio Iervese ha svolto ricerche sulla cultura visuale, la sociologia visuale, la comunicazione interculturale e la progettazione culturale.  Dal 2017 è inoltre Presidente del Festival dei Popoli – Istituto Italiano per il Film di Documentazione Sociale e dal 2019 e Direttore artistico del VRMF – Virtual Reality Movie Festival.